LABORATORIO APPROVATO DAL CONSIGLIO DIRETTIVO DELL'ASSOCIAZIONE IN DATA 01.10.10

referente: DANIELE GRILLO
Loading...

mercoledì 1 dicembre 2010

Segnalazione del Presidente di Comitato

Federico Garino 
ci propone un evento in trasferta
Laboratorio di Resistenza permanente
per una rivoluzione dolce
La Fondazione E. di Mirafiore istituisce un Laboratorio di Resistenza permanente composto da 11 presidi a tutela di valori in pericolo di estinzione. Ogni presidio è coordinato da un capitano, che terrà due lezioni riservate alle prime cento persono che si iscriveranno. Gli incontri si svolgeranno da dicembre 2010 ad aprile 2011 nel teatro della Fondazione, all'interno della Riserva bionaturale di Fontanafredda, a Serralunga d'Alba (CN). 



giovedì 21 ottobre 2010

I gusti della terra

Il presidente di comitato Daniele Grillo inoltra la seguente segnalazione

Federico Garino

propone gli eventi

Salone del Gusto 2010


Il Salone del Gusto giunge alla sua ottava edizione, consacra in maniera compiuta la propria vocazione internazionale e si afferma come un momento centrale nel calendario di chiunque al mondo abbia a cuore il cibo. Insieme a Terra Madre, con la quale costituisce ormai due parti inscindibili e interconnesse che dialogano fittamente tra di loro, il Salone del Gusto è forse l’unico luogo al mondo dove contadini e artigiani, il mondo della cultura accademica e i cuochi, grandi cultori dell’enogastronomia e “semplici” neofiti si possono incontrare, dando vita a scambi e amicizie.

È il luogo dove si realizza una fitta rete di relazioni nel nome di un cibo sostenibile, che sappia ancora trasmettere gioia, e a cui sia restituito il suo pieno valore. Il Salone del Gusto è quindi unevento educativo, perché permette di imparare, conoscere, confrontare e informarsi, ma tutto questo si realizza nel nome di un diritto al piacere molto responsabile e pienamente condiviso. È soprattutto una festa, fatta per conoscere ciò che mangiamo e celebrare l’umanità che è coinvolta nella sua produzione.

Regione Piemonte, Città di Torino e Slow Food vi danno il benvenuto al Salone del Gusto 2010!






Terra Madre 2010

La quarta edizione dell’incontro mondiale della rete di Terra Madre si svolgerà a Torino dal 21 al 25 ottobre 2010, in concomitanza con il Salone Internazionale del Gusto.

L’incontro riunirà, per cinque giorni, oltre 5.000 rappresentanti di comunità del cibo, cuochi, docenti, giovani e musicisti provenienti da tutto il mondo e impegnati a promuovere una produzione alimentare locale, sostenibile, in equilibrio con il pianeta e rispettosa dei saperi tramandati di generazione in generazione.

Leggi sul blog di Terra Madre
il messaggio di benvenuto di Carlo Petrini,
Presidente di Slow Food Internazionale
..........................................................
Clicca qui per seguire Terra Madre 2010 in diretta
Giovedì 21 ottobre
a partire dalle 14h30, saranno trasmessi
alcuni momenti della cerimonia di apertura.
Domenica 24 ottobre
a partire dalle 19h00, segui la cerimonia di chiusura.
Per la diretta di Terra Madre, si ringrazia Top-IX


Fra le novità di Terra Madre 2010, la centralità delle diversità culturali e linguistiche, e dunque la salvaguardia delle etnie, delle lingue autoctone, la valorizzazione dei valori dell’oralità e della memoria.
I protagonisti della giornata di apertura rappresenteranno alcune tra le più significative comunità indigene del mondo (americane, asiatiche, africane ed europee) e i discorsi della cerimonia saranno pronunciati nella loro lingua madre.

Tra la seconda e la quarta giornata dei lavori i delegati potranno seguire i Laboratori della Terra. La seconda giornata sarà dedicata in particolare all’approfondimento di otto temi cruciali per il futuro dell’agricoltura e del pianeta (dalla biodiversità alle energie rinnovabili all’educazione, alle conoscenze tradizionali). Nella terza, invece, si svolgeranno gli incontri regionali delle comunità.

In occasione della chiusura ufficiale di Terra Madre sarà presentato il documento sulle politiche alimentari e la sostenibilità, con le proposte della rete per un futuro sostenibile.

Durante i giorni dell’evento ci saranno postazioni fisse per ricevere informazioni e presentare i progetti legati all’educazione del gusto(orti, progetti con le mense…), alla biodiversità (Presìdi e Mercati della Terra) e per organizzare, nella propria comunità o nel proprio paese, il Terra Madre Day, la cui seconda edizione si terrà il 10 dicembre 2010, in tutto il mondo. Uno spazio importante sarà dedicato alla rete dei giovani di Terra Madre, e, ovviamente, aisuoni di Terra Madre.


APPROFONDIMENTI:
Le cerimonie di apertura e di chiusura  
Presentazione delle cerimonie che apriranno e chiuderanno Terra Madre 2010
Le campagne internazionali a Terra Madre 2010  
Uno spazio per raccogliere le proposte della rete
La biodiversità a Terra Madre 2010  
Spazi e appuntamenti tra Oval e Lingotto
Sostenibilità e Politiche alimentari  
Un documento politico dall’Advanced School in Sustainability and Food Policies e dalle comunità del cibo
Le lingue a Terra Madre  
Infine l'idioma ci salverà dall'estinzione
Il progetto Marco Polo a Terra Madre  
Presentazione della ricerca scientifica lungo la via della seta
Lo Youth Food Movement a Terra Madre 2010  
I giovani e il loro ruolo nel meeting mondiale delle comunità del cibo
L'educazione a Terra Madre 2010  
Tutti gli appuntamenti legati all’educazione alimentare e del gusto durante Terra Madre 2010
Laboratori della Terra 2010  
Programma degli incontri e link per i forum online
Suoni di Terra Madre  
Presentazione dei gruppi partecipanti e calendario degli spettacoli

giovedì 14 ottobre 2010

La protesta del Poli



PENSIERO DI UN SEMPLICE STUDENTE

La riforma Gelmini passerà alla storia comunque vada a finire. Penso però ci sia modo e modo di passare alla storia. In questi giorni decisivi gli studenti universitari di tutta Italia hanno combattuto insieme per qualcosa che tante volte maledicono, ma a cui tengono molto. Il ddl 1905 rischia di far precipitare l’istruzione universitaria italiana agli ultimi posti della graduatoria mondiale.
I numerosi tagli porteranno sicuramente danni enormi che verranno alla luce nei prossimi anni e a rimetterci saremo soprattutto noi studenti. La qualità dell’insegnamento sarà molto minore rispetto a quella di questi ultimi anni. Ore di lezione diminuite e sempre meno ricercatori in giro per gli atenei. Ecco quest’ultima cosa turba profondamente noi studenti in quanto è anche grazie all’aiuto dei ricercatori che molti di noi passano gli esami. La loro disponibilità a restare per chiarire i dubbi anche dopo le lezioni non merita di essere ripagata in questo modo. Ma non è solo per questo motivo che la situazione dei ricercatori è da tutelare. Il decreto prevede altre modifiche che vi invito a leggere nell’articolo sotto linkato. Non è ammissibile che un organo importante come il senato accademico veda tutta la sua importanza quasi annullata, confinato da questo ddl ad un ruolo marginale. Il nostro dovere di studenti è quello di difendere e lottare contro questo decreto che se venisse approvato nel prossimo mese di novembre condannerebbe l’Italia ad anni bui, e a quel punto non solo noi studenti, colpiti fin da subito, ma anche ogni singola persona di questo paese ci rimetterebbe. L’università è il posto in cui passano un pezzo della loro vita studenti, professori, ricercatori e tutto il personale tecnico che è dietro al suo funzionamento. Insomma è una specie di casa, e vorremmo che i potenti prima di entrare e cambiare tutto, a maggior ragione se in peggio, ci chiedessero il permesso e ci ascoltassero. Noi che siamo dentro sappiamo i veri problemi, non voi che siete così lontani dal nostro mondo.
Daniele Grillo







http://www.asca.it/focus-UNIVERSITA___OK_DEL_SENATO_ALLA_RIFORMA_GELMINI__ECCO_COSAPREVEDE-3227.html, avevo letto qui cosa prevede la riforma! se vuole,pubblichi pure il mio intervento che le manderò via mail appena posso!
Focus on UNIVERSITA OK DEL SENATO ALLA RIFORMA GELMINI ECCO COSAPREVEDE: Agenzia di Stampa Nazionale Asca



sabato 2 ottobre 2010

La cultura araba al Poli

Il presidente Daniele Grillo inoltra al comitato del nostro laboratorio la seguente informativa

Corso gratuito di Lingua Araba, Civilta' e Arti dell'Islam
Politecnico di Torino, ogni mercoledi, 18:30 - 20:30 (dal 27/10)

Ogni mercoledi, a partire dal 27 ottobre prossimo, dalle ore 18.30 alle
20:30 presso il Politecnico di Torino si terra' un corso gratuito di Lingua
Araba, Civilta' e Arti dell'Islam aperto al pubblico: una lezione di lingua
Araba seguita da una conferenza multimediale che affronta tematiche
dell'attualita', della storia, della religione e dell'arte dei paesi
dell'Islam. Il corso, giunto alla sua nona edizione, e' tenuto da Sherif El
Sebaie, il quale si occupa anche di diplomazia culturale e di politiche di
integrazione con particolare attenzione al Medioriente. Per iscriversi
occorre inviare una mail entro e non oltre il 25 ottobre 2010
all'indirizzo: "corsodiarabo@gmail.com" con nome, cognome, data di nascita
e numero di cellulare (o telefono fisso). Per ulteriori informazioni
consultare la pagina:
http://www.polito.it/php/news/index.php?idn=3122&lang=it

mercoledì 29 settembre 2010

POLINCONTRI CLASSICA 2010-11

Stagione 2010/2011 - XIX Edizione



Aula Magna del Politecnico di Torino, ore 18.30

Programmazione 2010-2011 (48,00 kB)

PROGRAMMA
15/09/2010 - Concerto Ospite
AUDIMozart! 2010

Orchestra Giovanile Musisches Gymnasium Salzburg - Direttore Markus Obereder
Roberto Issoglio, pianoforte.

Vincitori V Concorso AUDIMozart! 2010 - Friedrike Kayser (oboe), Weixiong Wang (clarinetto), Sophie Dartigalongue (fagotto), Alessandro Piras (corno),

04/10/2010 - Concerto Inaugurale
Maurizio Baglini e Roberto Prosseda (pianoforti), Riccardo Balbinutti e Thierry Miroglio (percussioni)

Mozart: Otto Variazioni in fa mag. K613 sul Lied "Ein Weibt ist das herrlichste" (M. Baglini),

Mozart: Rondò in la min K511 (R. Prosseda),

Mozart: Sonata in re mag. per due pianoforti K 448,

Bartok: Sonata per due pianoforti e percussioni

11/10/2010 - Concerto
Quartetto di Cremona (Cristiano Gualco violino, Paolo Andreoli violino, Simone Gramaglia viola, Giovanni Scaglione violoncello), Alasdair Tait (violoncello)

Webern: Langsamersatz per quartetto d'archi,

Schubert: Quintetto per archi in do mag. D. 956 op. 163

18/10/2010 - Concerto
Trio Debussy (Piergiorgio Rosso violino, Francesca Gosio violoncello, Antonio Valentino pianoforte)

Schubert: Trio in si bem. mag. D 898 op. 99

Schubert: Trio in mi bem. mag. D 929 op. 100 (versione originale)

25/10/2010 - Conferenza-Audizione
Paolo Gallarati (musicologo)

"Ritratto di Schubert" - Prima Parte

08/11/2010 - Conferenza-Audizione
Paolo Gallarati (musicologo)

"Ritratto di Schubert" - Seconda Parte

15/11/2010 - Concerto
Michelangelo Carbonara (pianoforte)

Schubert: Due improvvisi op. 142

Schubert: Sonata in la mag. D 959

Schubert-Liszt: 12 pezzi dal Winterreise

22/11/2010 - Concerto-Audizione
Chiara Bertoglio (musicologo e pianista)

"La figura del viandante nell'ultimo Schubert - analisi della Sonata D 959" (con esempi al pianoforte)

29/11/2010 - Concerto
Matthias Stier (tenore), Giacomo Fuga (pianoforte)

Schubert: "Winterreise" (viaggio d'inverno, ciclo di 24 lieder) D 911

06/12/2010 - Concerto
Quartetto Auryn (Matthias Lingenfelder violino, Jeans Oppermann violino, Stewart Eaton viola, Andreas Arndt violoncello)

Schubert: Quartetto n.14 in la min. D 804 "Rosamunda"

Schubert: Quartetto n.15 in re min. D 810 "La morte e la fanciulla"

13/12/2010 - “Great American Composers” (conversazione-concerto, interviene Sergio Bestente)
Emanuele Arciuli (pianoforte)

Cage: In a Landscape

Carter: Night Fantasies

Crumb: Eine Kleine Mitternachtmusik

Rzewski: Piano Piece n. 3 e 4


=======================================
ALBUM POLITO
************
a sinistra Massimo Zanino, componente del Quintiliano PoliTO

venerdì 17 settembre 2010

2010 - 11: Nasce il Comitato del nostro Laboratorio Culturale


Il presidente del Comitato di questo Laboratorio Culturale è 
Daniele Grillo
a lui il compito di formare la redazione
Buon lavoro!

mercoledì 1 settembre 2010

ANNO ACCADEMICO 2010 - 2011

I nostri studenti, alle prese con gli esami, stanno preparandosi per lanciare nuove iniziative laboratoriali  e proporre nuovi appuntamenti, in collegamento con gli atenei da loro frequentati.